Articles

Alzi amari

À Lucia è Maria cun tuttu u mo affettu...
Ti guardu, ùn sai sempre cosa vogliu, quale sò ùn hè indifferenza o scutumia a sò tu dicissi u mo nome quantu mi feria prò...
è quella vechja fola  tante volte cuntata nantu à u chjassu d'a scola l'averai sminticata
cum'è frasca chì vola da u ventu purtata.

U filu d'a to memoria
induve si serà persu
saperà a mo storia
puntu in l'universu
è ch'avemu campatu
sott'à listessu tettu

chì a mane andava
sinu à l'ortu incantatu
duve c'era una fata
un ruspu namuratu...
di 'ssu tempu qualcosa
forse ti serà firmatu ?

Pocu impremenu l'ore
a corsa di u tempu
si tù mi sì accantu
ùn sapendula mancu
u pientu mi strangola
è mi chjami "madama"
cum'è s'era una strana
eiu a to figliola.

Ùn serà colpa toia
ùn serà colpa meia
s'hè svanita la gioia
hè a vita chì sceglie
ma tengu una certezza
più chè una furtezza
per 'ssa vita d'avà
è dopu in l'aldilà

nunda sguasserà
u m'amore per tè
a t…

Lettera à mamma

Image
Cara mamma ti scrivu d'un scornu di trincea pè datti una nutizia chì ùn pò aspettà
a guerra hè finita, hà vintu lu sperà
di a pace ritrova sentu la melupea

Cusì dolce à l'arechja quant'hè bella l'idea
di sapè chì dumane a to casa serà
piena di gioia è risa di ciucci à basgià
vechja sperenza chì hè sempre stata mea

È chì 'ssa letteruccia accendi un surrisu
nantu à u più caru è u più bellu visu
chì m'hà tantu mancatu ma ùn la ti dicia

U sangue è e bombe eranu u mo cutidianu
m'era quasi scurdatu ch'ellu c'era un veranu
è mortu ogni ghjornu, un amicu ghjacia.

11/11/18


Lamentu di a pecura

Image
Quand'ellu hà persu a so banda hè l'usu è cusì face pastore s'arricumanda
da pudè truvà a pace scrivendu qualchi lamentu ch'à ognunu arreca u pientu.
Ma aspessu pò accade
ch'ellu morga lu pastore
tandu e bestie addisperate
contanu lu so maloriu
di u querciu pecuraghju
eccu lu tristu viaghju…

"Sò disgraziata pecura senza più lu pecuraghju quella rubusta ancura di legnu più chè d'acciaghju
cun radiche da basgià
u core vivu di Gaià*.

Ùn purtava barba bianca
nemmancu callu pilone
cum'è omu brama a panca
quand'eranu i sulleoni
eiu bramava a friscura
ch'ellu dava l'alburone.

Luni ghjornu maladettu
timpestosu fubbe u ventu
sradicò casa è tettu
è ingrussò la surgente
da ringuarscià lu gigante
abbastò solu un instante.

N'averà vistu fiumare
ventere è nivaghjoni
stonde dolce è stonde amare
crisciutu cun e stagioni
mai hà chjinatu u spinu
maghju fieru è alpinu.

Un ghjornu tuttu smarrisce
ancu u più bellu frundame
tengu in core una venice
culore d…

Cantu per tè

Image
Cantu per tè o paisanu oghje è ancu di più dumane
 chì m'ai datu duie legne a mo rusta s'avia da spegne chì m'ai datu u focu quandu i furesteri è tutti quanti tagliendu prestu à l'accorta m'avianu chjosu a porta ùn era ch'appena di focu ma m'hà riscallatu lu corpu è u sentu sempre piccià cum'un focu di San Ghjuvà è quandu tù ti n'anderai ch'in cele quassù cullerai ch'ellu ti porti 'ssu puemu
à u Patre eternu.

Cantu per tè o paisana
oghje è ancu di più dumane
ch'ai spartutu lu to pane
cun me quandu patia a fame
ch'ai apertu a to maria quandu
i furesteri è tutti quanti
unu più chè l'altru suturnu
ridianu di u mo dighjunu
ùn era ch'appena di pane
ma m'hà riscallatu lu corpu
è in core à me piccia tale
un gran ripastu di Natale
è quandu tù ti n'anderai
ch'in cele quassù cullerai
ch'ellu ti porti 'ssu puemu
à u Patre eternu.

Cantu per tè o paisanu
oghje è ancu di più dumane
chì m'ai offertu u to surrisu

U desertu

Image
Quandu u Beduinu chì và d'Horeb in Siria affuna à a palma a cavalla smagrita è sott'à a polvera duve secca u fruttu in u mantellu rozu s'addurmenta sicuru viderà torna, da rompe 'ssa fatica l'oasi luntana duve matura a fica a valle ristretta, casa di a so tribù è l'acqua fresca ch'e so labbre anu betu ? i boi di u presepiu, e pecure ch'imbelanu, accantu à e cisterne e donne chì rifiatanu o calati nantu à a rena i camellieri in tondu chì à lucendiluna ascoltanu un racontu ? Innò, aldilà di a corsa scema di e sfiere voca a so alma in paese di e chimere. Sogna chì Al-Borak, cavallu rinumatu u colla in altu cele à galoppu serratu; trema, li si par di vede e notte infiarate e donne di Djennet, vicinu, incantate. D'i so capelli negri ancu più chè l'Infernu s'alza un aspru prufumu chì li brusgia a carne; mughja, vole stringhje annantu à u so core trà i so bracci tesi 'ssa visione d'amore. Ma in cima di a duna u sciaccallu hà stridatu
a cav…

L'assente

Image
O cum'ella pesa l'assenza di l'amicu chì venia à pusà a sera à tavulinu è ch'ùn venerà più, a morte hè meschina chì stiletta lu core è ti meza l'alitu.
Avia dettu un ghjornu : "quandu parteraghju
aldilà di a Terra in paesi stranieri
ùn pienghjite micca alzate i vostri bichjeri
è biite per me à 'ssu longu viaghju."

Eppuru vuleria e notte d'inguernu
beie in memoria d'ellu, fidu à 'ssa fiamma
ma sò cusì tristu, a so voce mi chjama
è si ficca in manu cum'è un crudele pernu.

Allora pensu à l'amicizia passata
silenziosu è vintu mentre a so voce passa
ascultendu a vita stallassi à a so piazza
piazza chì purtantu ferma abbandunata.

È a vita colma di gioie ridicule
vole ch'o mi scordi di 'ssa carreia viota
ma ùn puderà cun tutte e so cumbriccule
pigliammi u m'amicu per a seconda volta.

O cum'ella pesa l'assenza di l'amicu.
O cum'ella pesa l'assenza di l'amicu .

20/10/18




Canzona per Lella

Image
Hè ghjunta a sera in u campu d'a morte ad ogni umanità hà chjosu le porte l'ossi macinati, a carne brusgiata palesanu chì l'orrenda Bestia hè nata

È in fondu di 'ssa notte senza stella
fiera è curagiosa ùn s'addurmenta Lella
pensa à u zitellu, u vechjettu sciancu
a ringrazieranu un ghjornu ùn la sà nancu

Ch'ella sia stata libera o serrata
di grane di sperenza era suminata
a soia la strada, luce sintinella
è di resistenza,  anima ribella

Poi vense maghju, quarantatrè l'annu
à toglie a so vita furlana in manu
canta per Lella una ciuccia in stradò
da fà vivu u fiatu chì maghju strappò.



14/10/18

***

9 janvier 2009 date du centenaire de la naissance de Danielle Casanova, résistante morte à Auschwitz. Léa Secondi, classe de CM2 à Piana, a lu une lettre adressée à Lella (surnom de Danielle).




www.tousbanditsdhonneur.fr



"Ghjuvanni Nicoli, Fred Scamaroni, Daniella Casanova è tanti altri 
u populu corsu vi saluta"
 Resistenza , JM Ceccaldi